I Piani Individuali di Risparmio (PIR) sono una nuova forma di investimento introdotta dalla "Legge di Bilancio 2017" dedicati alle persone fisiche residenti in Italia. La Legge prevede l'esenzione dalla tassazione dei redditi di natura finanziaria generati dagli investimenti effettuati nei PIR, detenuti per almeno 5 anni e della tassa di successione. L'obiettivo dei PIR è indirizzare il risparmio delle famiglie italiane a sostegno delle imprese nazionali, in particolare quelle di piccola e media dimensione e favorire la crescita dell'economia reale.

Si segnala che la Legge di Bilancio 2019 del 30 dicembre u.s. ha introdotto nuovi obblighi nella politica di investimento dei Piani Individuali di Risparmio (i cosiddetti PIR), rimandando ad un Decreto di successiva emissione le specifiche modalità applicative. In questo contesto, la Classe PIR del comparto NEF Risparmio Italia si trova nella condizione di non poter rispettare i requisiti richiesti dalla normativa in vigore: di conseguenza viene meno la garanzia del beneficio fiscale insita nel prodotto.
La società di gestione è quindi costretta ad inibire le nuove sottoscrizioni della Classe PIR del comparto NEF Risparmio Italia.
Per contro si conferma che le novità non si applicano ai PIR in essere costituiti sino al 31 dicembre 2018: pertanto i clienti che hanno sottoscritto la Classe in questione prima del gennaio 2019, potranno continuare ad alimentare il Piano con versamenti aggiuntivi.
 
GUARDA IL VIDEO
 
VANTAGGI E CARATTERISTICHE DEI PIR